Rimedi naturali contro le zanzare
22 luglio 2022

Rimedi naturali contro le zanzare

La richiesta di repellenti e rimedi naturali contro le zanzare è in costante crescita, specialmente in estate, quando è più facile scontrarsi con questi fastidiosi insetti.

Nei comuni insetticidi in commercio, sono presenti delle sostanze che per alcuni potrebbero risultare troppo aggressive; inoltre, le zanzare hanno cominciato a sviluppare maggiore resistenza agli agenti chimici che compongono i normali repellenti.

Con la crescente attenzione verso l'utilizzo d'insetticidi e repellenti potenzialmente dannosi per l'ambiente e la salute sia dell'uomo, il ricorso ai rimedi naturali contro le zanzare si sta diffondendo sempre di più. Scopriamo insieme i migliori:

OLI ESSENZIALI:

Ci sono oli essenziali con odore sgradito a questi insetti come il legno di cedro, la lavanda, il limone, il patchouli, l’olio di neem, la menta, il rosmarino, il basilico, il timo, la mentuccia, il geranio e l’eucalipto.

Tali oli, combinati in qualsiasi modo e in base alla disponibilità e ai propri gusti, permettono di creare da soli efficaci spray antizanzare.

PIANTE AROMATICHE:

Fra i rimedi naturali contro le zanzare per eccellenza ritroviamo senz'ombra di dubbio le piante aromatiche.

Se è vero che le zanzare vengono attratte da determinati odori emessi dai corpi di uomo e animali, è anche vero che esistono odori a loro sgraditi in grado di tenerle lontane. A tal proposito, le fragranze di numerose piante aromatiche sembrano essere mal tollerate da questi insetti. Fra tali piante ricordiamo la citronella, il rosmarino, la melissa, la lavanda e l'eucalipto.

Se organizziamo un balcone con piante dalla forte biodiversità e dalle caratteristiche sgradite alle zanzare, riusciremo a tenere questi insetti lontani senza usare pesticidi e potremo sostare in terrazzo anche alla sera, senza zampironi accesi.

Se si desidera fare una passeggiata in campagna o per boschi, per scoraggiare le zanzare basta strofinare sulla pelle delle bacche di vaniglia. In alternativa si possono utilizzare delle foglie di artemisia, bergamotto o salvia. L’effetto durerà un’oretta e poi andrà riapplicato.

Infine, se siamo stati punti, per alleviare il prurito, il fastidio e talvolta il bruciore che si manifestano in seguito alle punture, è possibile ricorrere all'impiego di rimedi naturali dall'azione emolliente, lenitiva, antipruriginosa e, eventualmente, antinfiammatoria.

Particolarmente utilizzata in quest'ambito è l'aloe vera e, in particolare, il gel ottenuto dalle sue foglie. Grazie alla ricchezza di mucillagini, infatti, l'aloe vera gel è dotato di proprietà lenitive, cui si associa un'azione antinfiammatoria e cicatrizzante.

Non vi resta che provare !

Scrivi un commento