sos meduse
25 luglio 2022

sos meduse

Bagni in mare e lunghe nuotate sono il desiderio di molti in estate. Una gioia che può nascondere, purtroppo, qualche pericolo, come imbattersi in una medusa.

Le meduse sono animali antichissimi. Possono variare per forma e per dimensioni e un incontro con una di loro, per quanto frequente, potrebbe non essere piacevole, tanto da indurci a lanciare un sos meduse! Ma niente paura, ecco una guida pratica sui comportamenti da tenere e quelli da evitare nel caso in cui ci si imbatta in questi animali:

  • Fondamentale in caso di puntura è non perdere la calma e seguire alcune semplici regole utili sia per evitare che i fastidi peggiorino, sia per farli passare più in fretta. Uscite immediatamente dall’acqua senza panico.
  • State alla larga dai rimedi della nonna in caso di puntura (come l’utilizzo di ammoniaca, urina, aceto ecc), applicate piuttosto un gel al cloruro d’alluminio, che serve a lenire il prurito e a bloccare la diffusione delle tossine.
  • Non sciacquate la puntura con l’acqua dolce o potreste peggiorare la situazione: l'acqua dolce è nemica delle punture di medusa: anziché alleviare il bruciore, è in grado di diluire le tossine presenti nel veleno e amplificare quindi i fastidi.
  • Evitate di esporvi al sole nei due giorni successivi alla puntura, per evitare la formazione di antiestetiche cicatrici

Come evitare la puntura di una medusa? L'unico modo per verificare la presenza di meduse in mare è aguzzare la vista e, nel caso in cui si avvistano gli animali, evitare di fare il bagno.

Non esistono particolari tattiche per evitarle, ma se avvisti uno di questi animali, anche se ti sembra lontano dal tuo raggio d'azione, fai attenzione, poiché i tentacoli delle meduse sono molto lunghi e potresti non riuscire ad evitare le punture.

Bene precisare: se in seguito a una puntura dovessi avvertire malessere generalizzato, reazione cutanea e/o difficoltà respiratorie, è necessario recarsi immediatamente al pronto soccorso.

Scrivi un commento